Open day primaria 14 novembre
Open day secondaria 15 novembre

Rimani in
contatto con la traccia

Privacy

le nostrescuole

PRIMARIA

​I bambini ed i ragazzi di questa età sono in una posizione di naturale apertura e curiosità verso ciò che incontrano. Noi alla Traccia vogliamo favorire questa curiosità, lo stupore e le domande necessarie per destare il desiderio di conoscere.
Noi desideriamo educare i bambini e ragazzi ad essere il più possibile protagonisti del loro percorso di conoscenza. 

SECONDARIA

Come nella scuola primaria anche alla secondaria di primo grado si continua ad indagare e ad approfondire lo studio della realtà. Aprire alla conoscenza, dare un metodo e orientare sono i tre aspetti fondamentali dei tre anni.
Il RAGAZZO diventa sempre più protagonista dell’avventura della conoscenza.

EXTRA SCOLASTICI

Non solo didattica in classe e nei laboratori ma anche attività ludico-sportive, musicali e di carattere teatrale.
La creatività e la curiosità dei bambini sono stimolate anche al di fuori dell’orario scolastico. 

SCUOLALA TRACCIA

Nel 1998 un gruppo di genitori decide di dar vita ad una scuola che fosse luogo di crescita umana e culturale per i propri figli. Si costituisce la cooperativa sociale “Massimiliano Kolbe” e  nasce la Scuola Secondaria di I° grado.

Nel 2001 viene fondata anche la Scuola Primaria. Per motivi di spazio le due sedi sono divise, ad Arlate la primaria e a Bevera di Castello Brianza la secondaria.

Dal settembre 2016 gli ordini di scuola si riuniscono a Maresso, in questo bellissimo stabile.

“la traccia” è una scuola paritaria di ispirazione cattolica. All’ingresso, c’è un pannello con una frase di don Giussani (sacerdote che ha dedicato la sua vita, dagli anni sessanta fino al duemila, all’educazione, in particolare, dei giovani), che riassume la preoccupazione educativa che ha mosso i fondatori della scuola

diconodella scuola

Camilla N.

La mia scuola media tutt’ora è il mio punto di riferimento quando nella mia scuola attuale c’è un problema: vado a cercare cosa manca rispetto a prima. A La Traccia il rapporto tra alunno e insegnante è sempre reciproco.

Bhawani C.

Ho tanti ricordi che porto tutt’ora nel mio cuore, non si possono dimenticare delle esperienze vissute, perché sono state decisive per la mia vita.
Sento tanto ancor oggi la mancanza di quel luogo, perché sono stati per me giorno per giorno un imparare sempre di più.

Teresa T.

Il mio ricordo della scuola La Traccia è molto positivo. Ho appena iniziato la prima superiore e mi sento ben preparata ed a un livello alto rispetto ai miei compagni di classe. Il rapporto che ho sviluppato con i professori persiste anche oggi ed io li considero persone consapevoli di quello che fanno e che vogliono veramente il mio bene. Il ricordo più bello è il clima durante le lezioni: ognuno è importante e c’è una grande stima reciproca tra studente e professore.

Valentina

In questa scuola abbiamo capito che educare non significa “metter dentro” ma “tirare fuori” dai ragazzi.
Noi poi cresciamo con loro in questa realtà positiva che da’ un senso al loro crescere…e lo da’ a noi come genitori e come famiglia.

Elena

In questa scuola i miei figli si sentono benvoluti per quello che sono.
Non sono considerati come una scatola da riempire con insegnamenti che poi rimangono lì…fanno veramente esperienza di quello che imparano.
Come mamma poi, mi sento accompagnata nel ruolo di genitore.